MASCHERE IN TESSUTO

Le mascherine ormai fanno parte della nostra quotidianità, sappiamo tutti quanto sia importante indossarle. Le mascherine in tessuto lavabili sono delle alternative interessanti alle classiche maschere chirurgiche: oltre ad essere comode, aderenti, e più belle esteticamente, sono anche una soluzione ecologica che a lungo andare può salvaguardare l’ambiente.

Vi presento tre designer italiane che in questo periodo stanno realizzando mascherine in tessuto lavabili: sono artigiane, giovani, e attente nella scelta dei materiali. I loro capi sono tutti made in Italy, realizzati a mano nei rispettivi laboratori. Loro sono, in ordine alfabetico: Annalisa Queen, Matilde Marianetti, Project RZL, ma andiamo a conoscerle meglio.

Annalisa Queen

  • Annalisa Queen è un brand che si basa sull’artigianato di qualità, con una forte attenzione verso l’ambiente. Il brand si impegna a seguire l’etica della moda  ecologica e sostenibile. Per ridurre gli sprechi,  vengono riutilizzati gli scarti delle collezioni precedenti per creare degli accessori unici. I materiali sono di alta qualità e non nocivi all’uomo, nella produzione non vengono utilizzati tessuti di origine animale.
  • Come sono realizzate le mascherine: la risposta rapida è in canapa e bambù. Annalisa ha utilizzato gli scarti di una collezione precedente per realizzare la parte in tessuto delle mascherine, mentre per il filtro all’interno è stato utilizzato il tessuto tnt, proveniente dallo scarto di alcuni sacchi di confezionamento difettosi. Ogni mascherina ha un taschino al suo interno, dove viene inserito un filtro fornito da Annalisa Queen. Oltre alle mascherine da uomo e da donna, Annalisa ha realizzato la collezione “Musetti” dedicata ai bambini. I Musetti sono decorati con bottoni e fili colorati, così da sembrare proprio dei musi animali, per risollevare un po’ il morale dei bambini in questo particolare periodo storico.
  • Come averle: si possono acquistare sul sito e commerce di Annalisa Queen. Annalisa realizza anche mascherine personalizzate su richiesta, spedisce sia in Italia che all’estero.
  • Contatti: www.annalisaqueen.com – Facebook – Instagram

Matilde Marianetti

  • È una fashion designer artigiana, realizza cappelli con tessuti 100% naturali. Ogni cappello è unico, Matilde si occupa di tutti gli aspetti della produzione: dalla progettazione fino al confezionamento. Tutte le sue creazioni sono realizzate a mano presso il suo laboratorio. Visto il periodo che stiamo vivendo, Matilde ha aggiunto la produzione di mascherine in tessuto coordinate ai cappelli, i quali possono essere di paglia, seta, lino o cotone per la stagione estiva, mentre per le collezioni invernali possono essere di feltro, lana o velluto. 
  • Come sono realizzate le mascherine: sono realizzate a mano, la parte che copre il naso e la bocca è composta da due strati di puro cotone oppure di puro lino. All’interno c’è un doppio strato di tessuto tnt, traspirante e filtrante, quindi offre una protezione maggiore. Questa composizione non impermeabile impedisce alle goccioline di saliva di uscire, queste vengono infatti assorbite dalla mascherina. Sono mascherine in tessuto lavabili (con acqua e sapone, o disinfettanti), non si tratta di mascherine chirurgiche, ma sono per uso civile. La chiusura è stata realizzata con dei nastri di seta o di cotone, che si congiungono nella parte posteriore della testa con un fiocco o con un nodo. Matilde realizza mascherine per uomini, donne e bambini/e. 
  • Come averle: Le mascherine possono essere realizzate su commissione, con abbinamenti di tessuti su richiesta. Nella produzione recente, Matilde ha aggiunto come dettaglio le iniziali della persona che acquista le sue mascherine. Matilde ha un negozio online dove è possibile acquistare le sue mascherine. Possono essere spedite sia in Italia che all’estero.
  • Contatti: E-ShopInstagram
Matilde Marianetti

RZL Project

  • L’utilizzo di fibre naturali è ciò che caratterizza il brand di Francesca: RZL Project. Francesca utilizza solo fibre 100% naturali, come 100% cotone o 100% seta, per fare un esempio. La scelta delle fibre naturali è dovuta ad un fattore sia estetico che pratico, infatti i suoi capi cadono meglio sul corpo, e, essendo di un’ottima qualità, hanno il vantaggio di durare di più nel tempo.
  • Come sono fatte le mascherine: i materiali provengono dagli scarti delle collezioni precedenti. I materiali sono 100% cotone per la parte che va a contatto con il viso, mentre la parte esterna è in 100% seta. È presente una tasca interna dove è possibile inserire un filtro, che però non viene venduto insieme alla mascherina.
  • Distribuzione: all’inizio dell’emergenza, Francesca ha distribuito le mascherine gratuitamente nella zona dei Castelli Romani, area in cui vive e lavora. Francesca, nel suo progetto di beneficenza, ha donato le sue mascherine da distribuire gratuitamente presso la palestra Danilo Boxe, la quale raccoglieva materiali di prima necessità da distribuire. Oggi il metodo di distribuzione avviene in maniera diversa: acquistando un capo della nuova collezione di RZL Project, potrete ricevere in regalo una mascherina coordinata, con l’interno 100% in cotone, e l’esterno in 100% seta.
  • Contatti: info.rzlproject@gmail.com  FacebookInstagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow my blog with Bloglovin