Una riflessione sulla figura della Fashion Blogger

what people think about fashion bloggers

Vorrei raccontare un evento al quale ho partecipato di recente; ovvero l’inaugurazione di un nuovo punto vendita a Roma, durante il quale un certo mix di maleducazione e poca professionalità mi hanno portata a riflettere sulla figura delle fashion blogger. 

Premetto che noi blogger riceviamo molti inviti, e scegliamo a quali eventi partecipare in base a ciò che pensiamo possa interessare ai nostri lettori. Dunque, ricevo l’invito a questo evento, mi documento, e decido che può essere davvero interessante far conoscere ai miei lettori questo nuovo punto vendita con dei gioielli di lusso.

Mi reco sul luogo con molta curiosità, pensando alle domande che avrei potuto fare e quali sarebbero state interessanti per le persone che avrebbero letto l’articolo che avrei scritto. Invece, una volta arrivata, ho trovato una folla di persone interessate molto al banco dei vini e poco agli articoli di gioielleria.

  • Mi ha colpita molto l’incuranza della PR che mi aveva invitata, credevo che mi sarebbe venuta incontro per spiegare qualcosa riguardo le collezioni che si trovavano nel negozio, e invece niente. A dire la verità non mi sembrava nemmeno che ci fosse un PR, o qualcuno che gestisse l’evento. Quindi sono semplicemente entrata nel negozio e ho iniziato a guardarmi intorno, visto che ormai ero lì.

Allora vedo lo stilista e penso “Perfetto, chi meglio di lui può parlarmi delle sue creazioni?!”. Non appena inizio a parlarci arriva la PR per presentarsi. In realtà i nostri sguardi si erano già incrociati almeno un paio di volte nel corso della serata, ma non potevo sapere che fosse lei la ragazza che mi aveva mandato l’invito.  Allora chiedo allo stilista se posso cogliere l’occasione per fare qualche domanda sulla sua collezione, lui mi risponde che non è il momento e che siamo tutti lì per festeggiare e aggiunge  che dovrei invece andare a prendere un bicchiere di vino. Poi interviene la PR dicendomi di mandarle una mail per fissare con lei un appuntamento se volevo parlare con lo stilista in questione. Vi assicuro che non si trattava di Karl Lagerfeld.

  • Potevo comprendere “l’entusiasmo”, però io non ero lì per festeggiare, ma per scrivere un articolo sui gioielli. Invitare una persona che dovrà scrivere un articolo sulla collezione per poi dirle di divertirsi e di concedersi un bicchiere di vino non è affatto professionale, e mancano proprio le basi del rispetto.

Di certo non tornerò una seconda volta. Oltre all’attività di blogger, sono una studentessa a tempo pieno e lavoro, perciò non ho il tempo per tornare a fare altre domande, e soprattutto non ne vedo l’utilità visto che ho già avuto modo di parlare con la persona interessata, il quale mi ha detto che quello non era il momento. Allora, se quello non era il momento, perché sono stata invitata? Evidentemente la mia presenza era stata fraintesa. E qui la riflessione sulla figura delle blogger.

Chi sono le fashion blogger? Sono delle ragazze che scrivono di moda, ognuna gestisce il suo spazio secondo i propri gusti e interessi: alcune pubblicano foto dei loro vestiti dando sfogo alla creatività, altre scrivono riguardo le novità del mondo della moda, dando consigli utili a chi legge.

Cosa fanno le fashion blogger? Fondamentalmente ogni blogger esprime le sue idee e opinioni sul proprio spazio. Che si tratti di makeup, viaggi, moda o lifestyle, il principio non cambia. Esistono molte sfaccettature, c’è chi scrive più recensioni di prodotti, e c’è chi invece ha trasformato il proprio blog in uno spazio pubblicitario professionale.

Vorrei specificare che molte delle blogger  hanno studiato moda, alcune sono anche laureate, e non trovo giusto screditare questa categoria solo perché si decide di aprire un proprio spazio online su un argomento che può sembrare frivolo.

  • E soprattutto questo evento mi ha aiutata a riflettere sul modo in cui vengono viste le blogger: ragazze che vogliono scroccare del cibo agli eventi (in questo caso un bicchiere di vino), che vanno agli eventi giusto così per passare il tempo o per vantarsi sui social di essere state invitate. Mi dispiace per coloro che la pensano in questo modo, ma le blogger sono ragazze che scrivono di moda, non delle festaiole nullafacenti con la mania delle selfie. 

Con questo articolo non voglio assolutamente dare consigli su come si debbano svolgere le attività di blogger, PR, o stilista né parlare del rapporto tra questi ruoli, volevo solo riportare con fedeltà la mia esperienza, sottolineando la mancanza dei fondamenti dell’educazione e del rispetto, aggiungendo delle riflessioni personali.

8 thoughts on “Una riflessione sulla figura della Fashion Blogger

  1. Mi è molto piaciuto il tuo post, ed è’ spunto di riflessione. La professionalità, ahimè, non è alle volte un elemento che colpisce favorevolmente e questo si riverbera in ogni cosa. La tua serietà però ha trovato un follower in più

    View Comment
  2. Niente da ridire sulla riflessione, mi trovo perfettamente d’accordo. Ci sono troppi pregiudizi nei confronti delle fashion blogger, e spesso anche chi ha a che fare con loro se ne approfitta, come chi ha organizzato l’evento di cui parli. Il comportamento della pr rivela poca serietà e professionalità, e dire che sarebbe il suo lavoro!

    View Comment
  3. Particularly unbelievably neat web page. Unbelievably good toward go through and unbelievably considerably appealing written content. Completely time incorporates not nevertheless arrive back again and greet.

    View Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *